Sono stati puntualizzati i doveri reciproci di genitori e figli. Per quanto riguarda i genitori, questi hanno l’obbligo non solo di educare, ma anche assumere Investigatore e controllo minori

Con l’introduzione del concetto di responsabilità genitoriale contenuto nel d.lgs. 15.4.2013, che ha riscritto gli articoli art. 315 e ss. del codice civile.  Nella società odierna, sono numerosi e sempre crescenti i pericoli nei quali un minore può incorrere, come la frequentazione di “cattive compagnie” e la tenuta di comportamenti scorretti fuori dalle mura domestiche, che possono verificarsi, ad esempio, nel caso in cui il minore finga di recarsi a scuola trascorrendo invece la giornata altrove o intraprendendo azioni violente o illecite contro persone e/o cose o, ancora, facendo uso di droghe. Ai predetti, si aggiungono oggi pericoli che, con l’uso esponenziale della tecnologia (computer, telefoni…) sempre più diffusa tra i più piccoli, espongono questi ultimi a situazioni di rischio spesso trascurate, non solo dal minore stesso, ma anche dai famigliari. 

Nel caso si verifichino situazioni percepite come anomale, può dunque rendersi necessario attuare un controllo su diversi aspetti della vita dei propri figli. I comportamenti del minore che possono fungere da campanello d’allarme per il genitore responsabile possono essere i seguenti: forte conflittualità con le figure genitoriali;  repentini mutamenti dell’umore; scarsa tolleranza a gestire le frustrazioni (i divieti o le imposizioni scatenano comportamenti eccessivamente aggressivi);  mutamenti nelle abitudini e nelle frequentazioni;  disturbi del ciclo sonno/veglia;  presenza nei propri oggetti personali di oggetti “anomali” (bilancini di precisione, carta stagnola, accendini, bottiglie di plastica vuote, pipe, coltellini, ecc.);

scarsa cura di se e scarso impegno scolastico, sportivo, ecc. può coadiuvare il genitore nell’esercizio del proprio dovere di vigilanza nei confronti del minore, con una attività investigativa finalizzata al controllo del minore, al fine di prevenire o risolvere situazioni pericolose nelle quali il medesimo può incorrere, evitando la causazione di eventuali danni. Chiama il Numero Verde per ricevere immediatamente un preventivo ed una consulenza riservata e gratuita, oppure, utilizzate il modulo presente sulla pagina per inviarci una richiesta.

Grazie all’esperienza maturata nel corso di anni di indagini in ambito investigativo investigazioni & Sicurezza su richiesta dei genitori, effettua investigazioni private per monitorare e controllare le frequentazioni e le attività svolte dai figli fuori di casa in assenza dei genitori. I casi più frequenti sono: Controllo delle frequentazioni dei figli (esempio se il genitore teme che il figlio frequenti cattive compagnie)  Controllo del comportamento dei figli fuori di casa (esempio se il genitore teme che il figlio faccia atti illeciti) Controllo in caso si sospetti facci abuso di alcolici  Controllo in caso si teme un utilizzo di sostanze stupefacenti  Questi sono solo alcuni esempi delle investigazioni private svolte in questi anni dalla nostra agenzia investigativa.

Su richiesta del cliente effettuiamo anche altre tipologie di indagini investigative come per esempio investigazioni private a tutela del minore svolte per individuare persone che possono con il loro comportamento o con le loro azioni costituire una minaccia. Se vi rendete conto che un vostro caro ha iniziato un rapporto di frequentazione con persone non “sane”, che si propongono scopi nocivi che lui non riconosce, o che lo inducono a comportamenti che per lui sono anomali e che potrebbero anche nuocere alla sua salute o al suo patrimonio, si rende necessario tutelarlo da sé stesso e dagli altri, anche contro la sua volontà. Come? Attivando il servizio d’indagine su “Compagnie sospette”.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Investigatore Privato data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)